Top
Immersioni Sharm El Sheikh, un paradiso per tutti!

Immersioni Sharm El Sheikh, un paradiso per tutti!

 

Le immersioni di Sharm El Sheikh lasciano a bocca aperta per la loro bellezza! A Sharm El Sheikh vi sono circa trenta siti di immersioni. I principali si suddividono nel parco Ras Mohammed e nello stretto di Tiran. Vi è, però, la possibilità di fare immersioni fantastiche anche nel circondario: il relitto Thistlegorm e Dahab meritano assolutamente una visita subacquea!

La bellezza delle immersioni di Sharm El Sheikh sta soprattutto nei suoi coralli e nella vita marina molto abbondante. L’impressione che ho avuto facendo immersioni a Sharm El Sheikh è stata quella di nuotare in un acquario (VIDEO), tanta è l’abbondanza di vita marina. Non si vedono, generalmente, pesci di grosse dimensioni, ma tartarughe, barracuda, murene sono all’ordine del giorno.

Ho effettuato nove immersioni con il centro diving Story Divers: ho preso anche il patentino Padi Advanced con loro e li consiglio caldamente, in quanto sono preparati e la sicurezza non va mai in secondo piano!

 

 Immersioni Sharm El Sheikh: Mohammed e Tiran 

La gran parte dei siti di immersione di Sharm El Sheikh si trovano nelle vicinanze di Sharm. Infatti, con solo mezzora di barca è possibile raggiungere sia il parco marino di Mohammed sia lo stretto di Tiran. In questa zona ho effettuato ben sette immersioni, una più bella dell’altra. Nel parco marino di Mohammed ho molto apprezzato il sito di Yolanda Reef: qui è anche possibile ammirare una piccola barca affondata. Nello stretto di Tiran, invece, spicca per bellezza il sito di immersione Jackson Reef.

Le uscite che portano al parco di Mohammed o allo stretto di Tiran prevedono due o tre immersioni: si parte generalmente alle 8.30 e si ritorna a Sharm El Sheikh verso le 16. In totale ci sono circa 20 siti di immersioni, adatti a tutti i livelli.

 Immersioni Sharm El Sheikh: Thistlegorm 

Una delle immersioni più belle di Sharm El Sheikh è quella che porta al relitto Thistlegorm. Quest’immersione è fattibile solo da chi è in possesso il patentino Advanced, in quanto si arriva ad una profondità di circa trenta metri. La nave Thistlegorm è stata affondata dai nazisti nel 1941: gli inglesi volevano portare rifornimenti e mezzi ad Alessandria d’Egitto, ma la nave venne sorpresa dai nazisti e fu bombardata. Racconto nel dettaglio le due immersioni (una all’esterno e una all’interno del relitto) in questa pagina. Lascio un video che dimostra la bellezza dell’immersione!

 Immersioni Sharm El Sheikh: Dahab 

Vi è anche la possibilità di effettuare una giornata di immersioni a Dahab, che dista circa un’ora da Sharm El Sheikh. Dahab è famosa soprattutto per il suo sito di immersione Blue Hole, una dolina che raggiunge i 100 metri di profondità. Questo sito di immersione potrebbe rivelarsi molto pericoloso: molti sub, infatti, sono morti cercando di raggiungere un arco situato a circa 60 metri di profondità.

Personalmente ho combinato l’immersione del Blue Hole con quella dei Bells, che prendono il nome dal rumore, simile a quello delle campane, che fa la bombola che sbatte ripetutamente contro le pareti dello strettissimo canyon che porta a 30 metri di profondità.

Il centro di immersione Story Divers organizza gite giornaliere a Dahab.

 

OLTRE ALLE IMMERSIONI DI SHARM EL SHEIKH POTREBBERO INTERESSARTI….

Immersioni storiche ai Campi Flegrei!

Viaggio in Egitto!

Immersione al lago di Capodacqua, in Abruzzo!

Immersioni ad Aqaba, in Giordania!

Roatan e Utila: immersioni in Honduras!

 

INFORMAZIONI UTILI SULLE IMMERSIONI DI SHARM EL SHEIKH

 

  • Le immersioni di Sharm El Sheikh sono adatte a tutti i livelli. Un patentino advanced, però, permette di immergersi sia al relitto Thistlegorm sia al Blue Hole di Dahab.

 

  • A Sharm El Sheikh è possibile immergersi tutto l’anno. Le stagioni migliori, sia come clima sia come avvistamento di animali, sono la primavera e l’autunno.

 

  • Ho alloggiato al Naama Blue Hotel, a Naama Bay: molto buono e a prezzi modici. La zona di Naama Bay è bella, in quanto non mancano ristoranti e locali. Consiglio, in particolare, i ristoranti Mahony, Bohorat, Fish Market Kan Zaman e anche Pomodoro (italiano eccellente!). Non mancano i posti dove bere qualcosa e fumare un narghilè: il Buddha Bar è sicuramente uno tra i più apprezzati. A circa 15 minuti di taxi da Naama Bay consiglio Fares seafood.

 

  • Dahab, a mio avviso, merita assolutamente un paio di notti. L’atmosfera è molto più rilassata rispetto a Sharm El Sheikh e mi è sembrato un posto dove è possibile fermarsi per tanto tempo, passando una vita tranquilla. Consiglio l’albergo My Hostel, mentre per mangiare Shader e Il Padrino meritano parecchio. Slydive è un buon centro diving (anche se preferisco senza dubbio Story diving!) Un taxi da Dahab a Sharm El Sheikh costa circa 35 euro, solo andata.
2

Andrea, un viaggiatore da lungo tempo con una grande passione per trekking, bici e diving! Su travelsbeer.com potrete trovare tutte le informazioni e gli itinerari di viaggio scritti da Andrea: cinque continenti e tante vette conquistate intorno al mondo!

post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.