Top
Cosa vedere in Georgia in cinque giorni

Cosa vedere in Georgia in cinque giorni

 

Questo post è molto complicato: cerco di descrivere cosa vedere in Georgia in cinque giorni, scartando la parte trekking. Un viaggio in Georgia senza fare trekking è molto bello. Quello che sto per descrivere è, quindi, molto interessante. La Georgia, però, è un vero e proprio paradiso per gli amanti della montagna. Ho la ferma intenzione di tornare presto in questo magnifico Paese per fare qualche bel trekking, soprattutto nella zona di Svaneti, presso la cittadina di Mestia.

 

 Cosa vedere in Georgia: Ananuri

Le prime cose da vedere in Georgia si trovano lungo la storica strada che collega Tbilisi alle montagne del Caucaso e, in seguito, alla Russia. Questa strada è spesso trafficata, ma le bellezze non mancano! A circa una settantina di chilometri di distanza da Tbilisi è possibile ammirare la fortezza di Ananuri. La fortezza, la cui costruzione è stata terminata nel XVII secolo, è formata da due castelli (il superiore si trova in ottimo stato) e due chiese. Dalla torre del castello superiore è possibile ammirare una bella vista sul fiume Aragvi: la camminata non è adatta a chi soffre di vertigini e claustrofobia.

La visita di Ananuri è spettacolare: dal ponte, nelle vicinanze della fortezza, è possibile ammirare una vista eccellente! Consiglio di dedicare 45 minuti alla visita. Ecco un VIDEO che dimostra la bellezza del luogo!

 

 Cosa vedere in Georgia: Kazbegi

Proseguendo il viaggio lungo l’antica strada sovietica è possibile arrivare nelle zone montuose della Georgia. Vi sono due centri montani che meritano assolutamente una visita: Gudauri e Kazbegi. Presso Gudauri (che è un centro sciistico rinomato) è possibile visitare l’arco della pace (che tanto pace non è: viene ricordato l’armistizio del 1783 tra Russia e Georgia, ma attualmente i rapporti non sono ottimi). L’arco della pace, costruito nel 1983, rappresenta le culture georgiane e russe: l’ambiente montano che circonda l’arco della pace è, a dir poco, spettacolare!

Nei pressi del centro abitato di Kazbegi, invece, è possibile ammirare una splendida chiesa. La chiesa della Trinità di Gergeti, infatti, è spettacolare. Si trova ad un’altitudine di 2170 metri e, quindi, in una posizione di alta montagna. Fu costruita nel XIV secolo ed è divenuta subito un simbolo della Georgia: effettivamente la visita è spettacolare! Ananuri, Gudauri e Kazbegi possono essere visitati grazie ad un tour di un giorno da Tbilisi.

 

 Cosa vedere in Georgia: castello di Rabati

Un altro tour di una giornata permette di conoscere due perle del sud-est della Georgia. La prima visita è quella del castello di Rabati. Si trova nei pressi di Akhaltsikhe, che dista circa tre ore da Tbilisi. Il castello venne costruito a partire dal IX secolo. Attualmente è possibile visitare il castello ristrutturato nel 2011(molti georgiani criticano il restauro, considerato esagerato). A me personalmente la visita del castello è piaciuta moltissimo.

Presso il castello di Rabati, infatti, è possibile ammirare una moschea, un castello, una cittadella, i bagni…e le viste dalle torri sono semplicemente splendide! L’ingresso al castello di Rabati costa circa 6 euro: decisamente ben spesi!

 

 Cosa vedere in Georgia: Vardzia

Sempre nella regione di Rabati è possibile ammirare il luogo che mi è piaciuto di più della Georgia. Vardzia, infatti, è un luogo a dir poco spettacolare. Vardzia è un monastero composto da ben seimila stanze, costruito alla fine del XII secolo. La sua costruzione fu voluta dalla regina Tamara, la cui figura viene ricordata nei dipinti delle chiese.

Il monastero di Vardzia venne costruito nei pressi del fiume Kura. Qui vivevano più di 3.000 persone nel 1283, anno in cui un terremoto distrusse più del 75% del monastero. Nonostante la fortissima scossa di terremoto, tuttora è possibile visitare il monastero e rimanere a bocca aperta davanti alla bellezza del luogo. Personalmente, ammirare il lavoro umano, le costruzioni nella roccia, i passaggi angusti e i dipinti medievali…mi ha lasciato impressionato!

Vardzia dista ben quattro ore da Tbilisi: è più vicina a Kutaisi, città collegata con l’Italia grazie a Wizzair (sono comunque tre ore di strada). L’ingresso a Vardzia costa circa sei euro. Una visita approfondita di Vardzia necessita almeno due ore. Ecco un video che dimostra quanto sia bella Vardzia!

 

 Cosa vedere in Georgia: Gori e Stalin

Nei pressi di Tbilisi è possibile vedere Gori. Questa piccola cittadina di per sé non sarebbe interessante, ma ha dato i natali a Stalin, leader dell’Unione Sovietica per un ventennio. A Gori è possibile visitare il museo dedicato a Stalin. L’entrata al museo costa circa cinque euro e la visita è molto interessante. Infatti, è possibile vedere vari cimeli della vita di Stalin, foto d’epoca e anche vari regali (ufficiali e non) ricevuti da Stalin durante gli anni. Nel museo è anche possibile vedere il treno utilizzato da Stalin per raggiungere le sedi delle famose conferenze con Roosevelt e Churchill.

Consiglio vivamente di ingaggiare una guida, in modo tale da avere una visione più approfondita di quanto fatto da Stalin, nel bene e nel male. Gori dista solo un’ora da Tbilisi. Ho dedicato alla visita del museo di Stalin circa un’ora.

 

 Cosa vedere in Georgia: Uplistsikhe

Nelle vicinanze di Gori è possibile visitare anche Uplistsikhe, un’antichissima città scavata nella terra. Uplistsikhe si trova nei pressi del fiume Kura e, come Vardzia, è stata colpita da un forte terremoto, stavolta datato al 1920. Anche in questo caso è interessante vedere le strutture scavate nella roccia, anche se, secondo me, è un centro meno impattante scenograficamente rispetto a Vardzia. Vale comunque la pena visitarlo: è un centro storico di circa 2000 anni!

Consiglio di dedicare circa un’ora alla visita. Il biglietto di ingresso costa circa 5 euro.

 

 Cosa vedere in Georgia: grotte di Prometeo

Le grotte di Prometeo sono un gioiello della parte orientale della Georgia. Si trovano a circa mezzora da Kutaisi, che si trova a tre ore da Tbilisi. Per visitare le grotte di Prometeo bisogna partecipare ad una visita guidata, della durata di un’ora (costo circa 8 euro).

Le grotte di Prometeo sono molto belle: vi sono tre grandi stanze ricche di stalattiti e stalagmiti. La camminata è lunga circa 1,5 chilometri, e ci sono parecchi scalini da affrontare. La visita è spesso accompagnata da motivi di musica classica e spettacoli di luce. Ho reputato molto interessante la visita anche se, purtroppo, i turisti non hanno rispettato molto il luogo, che meriterebbe una visita silenziosa e non il rumore che ha accompagnato la mia ora di visite. Ecco un video delle grotte di Prometeo!

 

 Cosa vedere in Georgia: monasteri di Gelati e Motsameta

Nei pressi di Kutaisi è possibile ammirare due splendidi monasteri. Il monastero di Gelati fu voluto dal re Davide II, detto il Costruttore, nel 1106. Il monastero di Gelati fa parte del patrimonio Unesco ed è formato da tre chiese: la principale è quella della Natività. All’interno del monastero di Gelati è possibile ammirare anche dipinti e manoscritti risalenti al XIII secolo. La visita è decisamente molto interessante e merita almeno 45 minuti.

Sempre vicino a Kutaisi è possibile ammirare il monastero di Motsameta. La posizione di questo monastero è idilliaca: si trova in una zona montuosa, nei pressi del fiume Tskaltsitela. Sebbene il monastero sia recente, la storia è antica e tragica. Il monastero, infatti, vuole ricordare i fratelli Davide e Costantino, che nell’ottavo secolo combatterono le potenze islamiche. A seguito della loro sconfitta, ricevettero l’offerta di aver salva la vita, ma in cambio avrebbero dovuto convertirsi all’Islam. I fratelli rifiutarono e furono torturati e uccisi. I corpi furono gettati nel fiume: la leggenda dice che il fiume si colorò di rosso, e tuttora Tskaltsitela significa fiume rosso. La visita al monastero di Motsameta merita circa 30 minuti.

 

 Cosa vedere in Georgia: Tbilisi

Tbilisi è la capitale della Georgia e merita assolutamente una visita. Io, personalmente, ho fatto base a Tbilisi e ho partecipato a delle escursioni giornaliere per vedere gli altri luoghi sopra descritti. Tbilisi è una città molto interessante, con vari monumenti da visitare: la cucina, il vino, le birre e le grappe rendono piacevole la visita di Tbilisi! La città vecchia, in particolare, merita una passeggiata: ti consiglio di leggere cosa fare a Tbilisi in questo post!

 

INFORMAZIONI UTILI SU COSA VEDERE IN GEORGIA

 

  • Le stagioni migliori per visitare la Georgia sono primavera e autunno. D’estate le temperature salgono facilmente sopra i 35 gradi, mentre d’inverno il freddo potrebbe essere molto rigido.

 

  • Per visitare le montagne in Georgia, invece, la situazione cambia. Consiglio vivamente di andare in Georgia a luglio e agosto, in modo tale da poter percorrere i fantastici trekking che offre la Georgia.

 

  • Scartando il trekking, consiglio di dedicare almeno cinque giorni alla visita della Georgia. Personalmente, mi sono fermato cinque notti e mi è sembrato il minimo.

 

 

  • Anche WST Georgia, con sede a Tbilisi, organizza vari tour. Sono divisi per ordine di lettura: nel primo giorno è possibile visitare Ananuri e Kazbegi, nel secondo Rabati e Vardzia, eccetera.

 

  • La cucina georgiana è eccellente ! A Tbilisi ho mangiato in modo divino a Khinkali Bar e Khinkali House (ovviamente consiglio di provare il khinkali, una sorta di gnocco gigante ripieno di carne o verdure). Sakhli #11 e Ninia’s Garden sono due ristoranti di ottimo livello dove è possibile provare altre delizie georgiane: gli stufati di carne e le salsicce di interiora sono cosa divina!

 

  • Bere in Georgia è una cosa sacra! Inizio con suggerire Modi’s wine, a due passi da Maiden Square: il vino georgiano è superlativo! Le birrerie di Tbilisi che ho preferito sono Sma, Tsota Tsota, 2 Tones. Aggiungo sicuramente anche quella di Envoy Hostel: il terrazzo dell’ostello è spettacolare! A Maclaren Pub, a due passi da Maiden Square, è possibile vedere partite di calcio e bere la tipica grappa georgiana: ottima!

 

  • Il mio podio di cosa vedere in Georgia è formato da Vardzia, monastero di Galati e Kazbegi.

 

 

 

  • Ecco una mappa di cosa vedere in Georgia!

2

Andrea, un viaggiatore da lungo tempo con una grande passione per trekking, bici e diving! Su travelsbeer.com potrete trovare tutte le informazioni e gli itinerari di viaggio scritti da Andrea: cinque continenti e tante vette conquistate intorno al mondo!

post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.