Top
Cosa vedere in Patagonia: 15 luoghi da non perdere!

Cosa vedere in Patagonia: 15 luoghi da non perdere!

 

Cosa vedere in Patagonia è una domanda complicatissima. La superficie della Patagonia è, infatti, grande circa tre volte l’Italia. La densità di questa parte del mondo, condivisa da Argentina e Cile, è minima: infatti, in questi 900.000 chilometri quadrati vivono solo 2.700.000 persone!

Questo post descrive, dunque, i quindici luoghi da vedere in Patagonia! Ovviamente la lista è personale: cerco di fare un mix tra attività fisiche e rilassanti!

 

 Cosa vedere in Patagonia: ghiacciaio Perito Moreno

Il ghiacciaio Perito Moreno è, forse, l’immagine simbolo della Patagonia. Il Perito Moreno si estende per ben 250 kmq, e la sua lunghezza raggiunge i 30 chilometri. Credetemi quando vi dico che è uno degli spettacoli più belli che abbia mai visto in vita mia!

Il ghiacciaio Perito Moreno si trova a circa 80 chilometri da El Calafate. Questa piccola cittadina è molto turistica ed è ben collegata con voli della compagnia Aerolineas Argentinas: la connessione El Calafate – Buenos Aires è frequente (più voli giornalieri) e la tratta è lunga circa tre ore.

Il modo migliore per visitare il ghiacciaio Perito Moreno è quello di partecipare a un tour. Questa è stata la mia scelta, e la consiglio vivamente: in questo modo ho potuto vedere il ghiacciaio dalle passerelle (la camminata dura circa un’ora), fare un giro con la barca fino alle vicinanze del ghiacciaio (bevendo un whiskey con ghiaccio del Perito Moreno!) e, infine, una splendida camminata sul ghiacciaio!

Il tour che prevede la camminata sul ghiacciaio è questo, mentre quello senza camminata è disponibile qui.

 

 Cosa vedere in Patagonia: trekking ad El Chalten

A solo tre ore di autobus da El Calafate vi è El Chalten. Questa cittadina è un paradiso per gli amanti dei trekking! Personalmente sono stato a El Chalten tre volte, ma non disdegnerei tornarci altre volte.

Ad El Chalten vi sono camminate per tutti: alcuni trekking giornalieri permettono di ammirare da posizione privilegiata il Cerro Torre e il Fitz Roy, montagne simbolo della Patagonia. Vi è anche la possibilità di fare un trekking lungo quattro giorni: il circuito Huemul è stato uno dei trekking più belli mai fatti!

Consiglio di fermarsi ad El Chalten almeno tre notti. Lascio più informazioni su questa magnifica cittadina argentina in questo qui.

 

 Cosa vedere in Patagonia: Torres del Paine

Il Torres del Paine è una delle meraviglie della Patagonia cilena! Questo parco è un paradiso sia per gli amanti del trekking sia per gli amanti della natura…senza fare fatica!

Chi ama camminare può fare trekking lunghi da uno ad otto giorni: personalmente ho percorso il circuito O, il più lungo del parco Torres del Paine, e lo consiglio vivamente a chi vuole fare trekking. Prima di fare il circuito O avevo percorso il circuito W: anche questa è un’ottima scelta, e dura cinque giorni (contro gli otto del circuito O).

La cittadina che fa da base al Torres del Paine è Puerto Natales, un piccolo gioiello della Patagonia. Da Puerto Natales è possibile raggiungere El Calafate con un autobus di cinque ore. Puerto Natales è anche collegata a Punta Arenas, Cile, con un autobus di tre ore. Vi è anche un aeroporto con frequenti voli verso le più importanti destinazioni cilene.

Lascio un link per approfondire le bellezze del Torres del Paine!

 

 Cosa vedere in Patagonia: Punta Arenas

Punta Arenas è uno di quei luoghi in cui ti senti alla fine del mondo. Questa cittadina cilena si trova sulle sponde dello stretto di Magellano. La sensazione che ho avuto nelle mie due visite di Punta Arenas è stata quella di essere in un posto quasi dimenticato da Dio!

A Punta Arenas è possibile camminare lungo lo stretto di Magellano, fare escursioni per vedere i pinguini, vedere un particolarissimo cimitero…oppure fare un bel trekking per ammirare lo stretto di Magellano dall’alto!

Punta Arenas, oltre che con Puerto Natales, è collegata con varie città cilene grazie al suo aeroporto. In questo post è possibile leggere un approfondimento su Punta Arenas!

 

 Cosa vedere in Patagonia: Ushuaia

Ancora più a sud di Punta Arenas vi è Ushuaia. Questa città argentina, relativamente grande per la sua latitudine (la popolazione di Ushuaia è di 80.000 abitanti) fa parte della regione Terra del Fuoco. La cittadina di per sé è molto turistica, ma vale comunque la pena visitarla!

A Ushuaia si viene per quattro motivi: visitare il parco Tierra del Fuego, vedere i pinguini sull’Isla Martillo, sciare d’inverno o partire per una spedizione antartica. Consiglio vivamente la visita del parco Tierra del Fuego! Ho molto amato il trekking che mi ha portato sulla vetta del Cerro Guanaco: la salita è molto ripida (dislivello di circa 1000 metri) ma le viste dalla cima sono semplicemente indimenticabili!

Ushuaia è collegata alle principali città argentine grazie al servizio aereo di Aerolineas Argentinas.

 

 Cosa vedere in Patagonia: isola Navarino

Più a sud di Ushuaia vi è un’isola, probabilmente sconosciuta ai più. Sinceramente, ho conosciuto l’isola Navarino solo un paio di anni fa. Quando ho scoperto che su quest’isola vi è il trekking più australe al mondo ho iniziato a organizzare il viaggio!

La cittadina principale dell’isola Navarino è Puerto Williams: con i suoi tremila abitanti, Puerto Williams è la cittadina più australe al mondo. In realtà, vi è anche un altro centro, Puerto Toro. Qui abitano solo 40 persone, ed è possibile raggiungere questa piccola cittadina solo una volta al mese: vi è una barca gratuita che va da Puerto Williams a Puerto Toro l’ultima domenica del mese.

Il trekking dientes de Navarino è stato uno dei più belli ma allo stesso tempo difficili mai fatti: ti lascio tutte le informazioni qui!

E’ possibile raggiungere Puerto Williams in due modi. Ti consiglio di prendere una barca da Punta Arenas a Puerto Williams all’andata e ritornare con l’aereo (compagnia DAP). La barca è un’esperienza fantastica: il viaggio dura 30 ore (compagnia Tabsa) ed è possibile ammirare i ghiacciai del canale di Beagle!

L’isola di Navarino è visitabile praticamente solo a gennaio e febbraio.

 

 Cosa fare in Patagonia: Carretera Austral

La Carretera Austral è, a mio avviso, uno tra i luoghi più belli della Patagonia cilena. Questa strada collega Puerto Montt a Villa O’Higgins: è lunga ben 1100 chilometri. Per visitare a dovere la Carretera Austral bisogna avere del tempo: è un posto in cui la fretta non esiste. Io ho percorso la Carretera Austral in bici ed è tuttora una delle esperienze più belle mai fatte (qui la descrizione!)

I luoghi più belli della Carretera Austral sono, secondo me, il Ventisquero Colgante e la Catedral de Marmol. Il Ventisquero Colgante è una cascata che nasce da un ghiacciaio: sinceramente sono rimasto a bocca aperta davanti a tanta bellezza! La Catedral de Marmol, invece, è una particolarissima formazione rocciosa nel lago General Carrera. Anche questa è una meraviglia della natura!

Per visitare la Carretera Austral consiglio una bici o un’automobile. Le città più importanti da dove si può intraprendere il viaggio sono Puerto Montt o Balmaceda.

 

 Cosa fare in Patagonia: zona dei laghi

La zona appena a nord di Puerto Montt è famosa per i suoi laghi e per le sue cascate. In particolare, il lago Llanquihue, con le cittadine di Puerto Varas, Frutillar e Ensenada, è un luogo molto amato dai turisti. Nei pressi di Ensenada vi è una vera e propria meraviglia naturale. Qui, infatti, vi sono i saltos del Petrohue: queste cascate sono veramente splendide, in quanto si trovano in vicinanza del bellissimo vulcano Osorno.

Sempre nella zona dei laghi spicca per bellezza il Parco Puyehue. Questo parco, che collega le cittadine di Entre Lagos, Cile, e Villa La Angostura, Argentina, è famoso per le sue cascate. Ho visitato questa zona in bici, durante un itinerario di circa 900 chilometri, disponibile qui. Senza far fatica, consiglio di noleggiare un’automobile a Puerto Montt. Questa zona, a mio avviso, merita almeno tre notti.

 

 Cosa vedere in Patagonia: Pucon

Cinque ore più a nord di Puerto Montt vi è Pucon. Questa splendida cittadina cilena è un paradiso per gli amanti della natura. Pucon si trova sulle sponde del lago Villarrica e alle pendici del vulcano Villarrica.

A Pucon è possibile fare trekking, canyoning, trekking, bici…tantissime attività sportive! A mio avviso il luogo più bello di Pucon è il Cerro San Sebastian: da qui è possibile ammirare più di dieci vulcani! Lascio un elenco di cosa vedere a Pucon in questo link. Pucon, a mio avviso, merita almeno tre notti!

 

 Cosa vedere in Patagonia: Bariloche

Tra i luoghi da non perdere in Patagonia argentina spicca sicuramente Bariloche. Questa città argentina (vivono qui più di 100.000 persone) è un gioiello sia d’estate sia d’inverno.

D’estate, infatti, è possibile fare trekking bellissimi: i quattro rifugi e il Cerro Tronador sono state esperienze che ho amato! Vi sono anche dei tour in bici fantastici: il Circuito Chico e la Ruta de los Siete Lagos sono itinerari spettacolari. A Bariloche, inoltre, non mancano punti panoramici meravigliosi: dal Cerro Otto e dal Cerro Candelario è possibile ammirare il lago Nahuel Huapi e le montagne circostanti. Chi ama il relax, infine, può apprezzare le spiagge di Bariloche, le birrerie e i ristoranti del centro storico.

D’inverno, invece, Bariloche è il luogo giusto per fare splendide sciate. Qui è possibile trovare un approfondimento su Bariloche! Bariloche è ben collegata con frequenti voli che portano a Buenos Aires e altre città argentine. A mio avviso quattro notti sono necessarie per apprezzare Bariloche!

 

 Cosa vedere in Patagonia: El Bolson

Con un autobus della durata di circa due ore e mezza è possibile andare da Bariloche a El Bolson. Anche questa cittadina è un vero e proprio gioiello! Infatti, anche a El Bolson è possibile fare trekking meravigliosi. Tra le camminate più belle di El Bolson spiccano i rifugi Natacio e Hielo Azul, e il più semplice Cajon Azul.

Un altro luogo da non perdere a El Bolson è il lago Puelo: questo è uno splendido luogo per rilassarsi! Ho raggiunto El Bolson durante un mio viaggio di circa 900 chilometri in bici in Patagonia: un viaggio splendido! A differenza di Bariloche, El Bolson non è una cittadina da turismo invernale. D’estate, invece, merita una visita di almeno due notti.

 

 Cosa vedere in Patagonia: Parque Los Alerces

Sempre durante lo stesso viaggio in bici ho potuto ammirare il Parque los Alerces. Onestamente, in quel momento non avevo molto apprezzato questa parte dell’Argentina in quanto avevo perso il mio zainetto con dentro vari valori. Incredibilmente, una magnifica famiglia argentina mi ha ritrovato lo zainetto a 2500 chilometri di distanza (ascolta la storia nel podcast).

Il Parque los Alerces, però, è veramente uno spettacolo! La strada è sterrata ed è a tratti in condizioni pessime. In questa zona della Patagonia aveva vissuto il pirata Butch Cassidy: la sensazione è veramente quella di essere in un posto selvaggio! Nel tratto che va da Cholila a Villa Lago Rivadavia è possibile ammirare gli splendidi alerces (alberi millenari), fiumi e laghi di acqua cristallina. Insomma, un gioiello!

Alla fine del Parque los Alerces vi è Trevelin. Questa piccola cittadina ha origini gallesi, che si installarono qui alla fine del XIX secolo. Trevelin è famosa per i suoi mulini d’acqua: meritano sicuramente una visita!

Un modo semplice per visitare il Parque los Alerces è quello di partecipare a questo tour!

 

 Cosa vedere in Patagonia: Futaleufu

A soli 45 chilometri da Trevelin vi è un’altra cittadina che merita sicuramente una visita. Futaleufu, Cile, è un paradiso per gli amanti dell’avventura! Infatti, il rio Futaleufu è il luogo migliore del Cile per fare rafting (ecco qui un’avventura!). Personalmente, però, ho deciso di fare un trekking nella mia giornata a Futaleufu: la camminata che porta alla Piedra del Aguila è spettacolare!

Futaleufu si trova a soli 75 chilometri dalla Carretera Austral, località Villa Santa Lucia. A mio avviso è un’eccellente deviazione da prendere lungo il viaggio della Carretera Austral. Infatti, per me, Futaleufu è uno dei luoghi più belli della Patagonia cilena.

 

 Cosa vedere in Patagonia: Peninsula Valdes

La Patagonia è un paradiso per chi ama sport, ma non solo. La Peninsula Valdes, infatti, è un luogo meraviglioso per tutti! Qui è possibile vedere una vasta quantità di animali: elefanti marini, leoni di mare, pinguini, orche…sono tantissime le specie animali che vivono qui!

La Peninsula Valdes si trova a circa un’ora e mezza di distanza da Puerto Madryn. A mio avviso è un luogo che non può mancare nell’elenco di cosa vedere in Patagonia! A differenza delle altre zone patagoniche citate in precedenza, la Peninsula Valdes dà il meglio nella stagione invernale australe.

Lascio più informazioni in questo link.

 

 Costa patagonica argentina

La costa della Patagonia argentina è magnifica! Partendo da Trelew (che ha un aeroporto che vanta tanti collegamenti) è possibile ammirare splendidi luoghi.

Andando in direzione sud è possibile apprezzare vari animali. A Rawson, a soli trenta minuti di distanza da Trelew, vi sono le uscite che permettono di ammirare i delfini patagonici (TOUR). A Cabo Dos Bahias, nei pressi della piccola e splendida Camarones, vi sono migliaia di pinguini (anche a Punta Tombo è possibile trovare una colonia). A Rada Tilly è possibile ammirare, e fare il bagno, nella spiaggia di sabbia più australe al mondo. Il Bosque Pietrificado di Sarmiento ricorda l’era fossile. Infine, a Puerto Deseado è possibile ammirare i leoni marini, i pinguini e i delfini patagonici.

In questo caso consiglio vivamente di noleggiare un’automobile, a Trelew o Puerto Madryn. Quest’itinerario richiede almeno una settimana: puoi vedere i dettagli in questo mio post!

 

ITINERARI IN PATAGONIA E INFORMAZIONI

 

  • Un primo itinerario in Patagonia è quello che unisce Calafate, El Chalten e il Torres del Paine. Quest’itinerario è dedicato specialmente agli amanti del trekking ed è lungo dagli otto ai 15 giorni. Ti lascio un approfondimento qui. Con tre o quattro giorni extra potresti visitare Ushuaia, prendendo un volo da Calafate.

 

  • Un secondo itinerario unisce Calafate, Puerto Natales e Torres del Paine, Punta Arenas e l’isola di Navarino. A mio avviso, le trenta ore in barca da Punta Arenas all’isola di Navarino rappresentano un po’ l’essenza della Patagonia. In questo caso dovresti calcolare tra i dieci e i quattordici giorni.

 

  • Il terzo itinerario della Patagonia parte da Puerto Montt e va verso sud, seguendo la Carretera Austral e toccando anche Futaleufu. In questo caso hai bisogno di due settimane. Potresti lasciare l’automobile a Balmaceda e tornare in aereo.

 

  • Partendo da Puerto Montt potresti noleggiare un’automobile e viaggiare verso nord. In questo modo potresti vedere la regione dei laghi cileni e arrivare fino a Pucon. Questo itinerario patagonico è lungo circa una settimana.

 

  • Nella Patagonia argentina potresti fare un itinerario che unisce Bariloche, Bolson e il parque los Alerces. Anche in questo caso un’automobile potrebbe essere utile. Ti consiglio di dedicare circa dieci giorni: potresti anche valicare il confine e visitare Futaleufu.

 

  • L’ultimo itinerario in Patagonia unisce la Peninsula Valdes e la costa della Patagonia. Ti consiglio circa dieci giorni, e un’automobile è necessaria!

 

  • Il miglior periodo per visitare la Patagonia è l’estate australe, in particolare gennaio e febbraio. Non è necessario viaggiare d’estate per visitare la costa della Patagonia e, ovviamente, sciare a Bariloche e Ushuaia.

 

  • I prezzi in Patagonia sono cari, ma non eccessivamente. La regola di base è più a sud si va più i prezzi salgono. L’Argentina è generalmente meno cara, ma l’inflazione è ballerina e i prezzi sono decisamente variabili. Mediamente una doppia costa tra i 30 e i 50 euro, mentre una cena tra i 10 e i 20 euro.

 

  • Sinceramente faccio fatica a scegliere il mio luogo preferito in Patagonia. Forse ti direi El Chalten, oppure il Perito Moreno. Fidati, però: sono tutti posti splendidi!

 

MAPPA DI COSA VEDERE IN PATAGONIA

Qui puoi trovare una mappa di cosa vedere in Patagonia argentina e cilena!

 

2

Andrea, un viaggiatore da lungo tempo con una grande passione per trekking, bici e diving! Su travelsbeer.com potrete trovare tutte le informazioni e gli itinerari di viaggio scritti da Andrea: cinque continenti e tante vette conquistate intorno al mondo!

post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.