Top
Trekking in costiera Amalfitana: scopri i migliori!

Trekking in costiera Amalfitana: scopri i migliori!

 

Fare trekking in costiera Amalfitana è uno dei modi migliori per scoprire questa magnifica zona d’Italia! Sicuramente il sentiero degli Dei è il trekking più famoso, ma non è l’unico! Ecco, dunque, alcuni dei migliori trekking della costiera Amalfitana, con relativi percorsi GPS!

 

 Trekking in costiera Amalfitana: sentiero degli Dei

Il sentiero degli Dei collega Bomerano, frazione di Agerola, a Nocelle, frazione di Positano. Sicuramente è il trekking più conosciuto della costiera amalfitana! Il trekking è corto (circa sei chilometri), ma non da sottovalutare: infatti, alcuni tratti del sentiero degli Dei sono abbastanza esposti. In particolare, la variante alta del sentiero degli Dei non è adatta a chi soffre di vertigini!

Bomerano è facilmente raggiungibile da Amalfi con gli autobus della Sita Sud. Da Nocelle si può prendere un autobus per arrivare a Positano. Vi è, comunque, l’opzione di raggiungere Positano da Nocelle, camminando ulteriori quattro chilometri.

Tutte le informazioni sul sentiero degli Dei sono disponibili in questo mio post!

 

 Trekking in costiera Amalfitana: Monte Tre Calli

Sempre partendo da Bomerano è possibile fare un trekking più impegnativo rispetto al sentiero degli Dei. Il percorso che porta al Monte Tre Calli, infatti, è sicuramente più ripido rispetto a quello del sentiero degli Dei. Dalla piazza di Bomerano si seguono le indicazioni ‘Tre Calli’: la segnaletica è perfetta. Nel primo e chilometro si cammina lungo strade cittadine non trafficate.

Alla fine di questi 1.500 metri si gira a destra e inizia il sentiero che porta al Monte Tre Calli. Inizialmente questo sentiero passa attraverso un settore boschivo: le pendenze sono sempre abbastanza elevate. Finito il tratto di bosco il sentiero si fa un po’ più complicato, in quanto vi sono alcune roccette da superare: nulla di impossibile, comunque!

Finite le roccette, ecco il Monte Tre Calli! Le viste dalla vetta sono eccezionali: costiera Amalfitana, Capri, Ischia, Procida…uno spettacolo! Per tornare a Bomerano consiglio di allungare il giro passando per Capo Muro e, dopo una discesa un po’ sdrucciolevole, per via Paipo, che riporta direttamente a Bomerano.

Il trekking è lungo circa 8 chilometri, con un dislivello di circa 500 metri. Questa è la traccia.

 

 Trekking in costiera Amalfitana: fiordo di Furore

Utilizzando sempre l’autobus della Sita Sud che collega Amalfi a Bomerano è possibile conoscere uno dei luoghi simbolo della costiera Amalfitana. La fermata più comoda è quella nei pressi della vineria di Marisa Cuomo: ti consiglio di farti aiutare dall’autista.

Segui le direzioni che portano all’agriturismo Sant’Alfonso (eccellente!) e poi prendi il sentiero dei nidi di ragno. Abbandona questo sentiero dopo circa dieci minuti e prendi il sentiero di Barbanera, che offre splendide viste della costiera amalfitana. Una discesa ripida ti porta ad un secondo sentiero, quello dell’agave. In questo tratto non mancano le piante grasse! Ti trovi ora nella cosiddetta ‘Passeggiata dell’amore’: le viste sono, ancora una volta, splendide!

Nei pressi del bar Relish puoi trovare una scalinata: continua a scendere, con circa 1000 scalini, fino allo spettacolare fiordo di Furore (VIDEO)! Qui puoi ammirare il famoso ponte di Furore: è alto 28 metri e…gli amanti dell’adrenalina si tuffano!

Dal ponte di Furore puoi tornare ad Amalfi o raggiungere Positano con l’autobus Sita Sud: devi avere un biglietto dell’autobus con te!

Il trekking è lungo circa 5 chilometri. Potrebbe essere stancante per le tue ginocchia in quanto è prevalentemente in discesa. Qui puoi trovare la traccia.

La prima parte di questo trekking potrebbe essere complicata se soffri di vertigini. In questo caso, ti consiglio di raggiungere il fiordo di Furore direttamente con la scalinata.

 

 Trekking in costiera Amalfitana: San Lazzaro

Dallo stesso punto di partenza del trekking precedente è possibile conoscere un’altra bella zona della costiera Amalfitana. L’inizio di questo percorso ti permette di ammirare la gola che collega Furore a San Lazzaro. Le viste sono spettacolari e vi è una piccola cascata nel bel mezzo della gola.

La camminata inizialmente porta fino a San Lazzaro, seguendo il sentiero Abutabela. Dopo aver passato il bel bar Orrido di Pino giungi al centro abitato di San Lazzaro. Questo è anche il punto di arrivo della tappa. Ti consiglio, però, di camminare fino al Castello Lauritano. Da questa struttura medievale, infatti, puoi ammirare uno degli scorci più belli di tutta la costiera Amalfitana! Da qui puoi apprezzare Amalfi, Ravello, Maiori…uno spettacolo per gli occhi!

Questo trekking è lungo meno di sei chilometri ed è adatto a tutti! Da San Lazzaro è possibile tornare ad Amalfi sempre con gli autobus della Sita Sud.

Il trekking è lungo circa sei chilometri, con un dislivello ridotto (300 metri). Puoi trovare la traccia qui.

 

 Trekking in costiera Amalfitana: Ravello

Presso la bellissima cittadina di Ravello ti consiglio due trekking. Il primo trekking, lungo circa 9 chilometri (TRACCIA), ti permette di apprezzare i boschi dei Monti Lattari: in particolare, qui è possibile ammirare castagneti spettacolari! Nella parte finale del trekking puoi apprezzare splendide viste su Ravello e sulla costiera Amalfitana.

Da Ravello puoi anche seguire un sentiero che ti porta fino ad Atrani, piccolo borgo ubicato lungo la costiera Amalfitana. Puoi raggiungere Atrani da Ravello con un sentiero lungo solo tre chilometri (TRACCIA): il cammino è molto piacevole in quanto è possibile apprezzare viste sulla vallata e, infine, su Atrani!

Una volta arrivato ad Atrani puoi prendere un bus, oppure camminare ulteriori 15 minuti per raggiungere Amalfi.

Ravello è molto ben collegata con Amalfi, sempre con la linea bus Sita Sud.

 

 Trekking in costiera Amalfitana: Valle delle Ferriere

Sempre utilizzando lo stesso autobus che collega Amalfi con Ravello è possibile affrontare un altro splendido trekking. Scendi al bivio di Pontone e cammina in direzione di questo piccolo centro abitato. Arrivato a Pontone prendi il biglietto di ingresso alla Valle delle Ferriere. Il biglietto costa cinque euro.

Il trekking, inizialmente, ti offre splendide viste su Amalfi. Dopo circa due chilometri e mezzo di cammino entri ufficialmente nella valle delle Ferriere. Qui puoi ammirare una bella cascata alta 25 metri e una splendida vegetazione, risultato di un particolare microclima di questa zona.

Al ritorno ti consiglio di camminare direttamente fino ad Amalfi. Dopo aver visto uno storico acquedotto, cammina lungo un sentiero ricco di cascate e mulini. Questa zona, infatti, è storicamente conosciuta per la produzione di carta!

Questo cammino è lungo solo sette chilometri (TRACCIA) ed è adatto a tutti. Nella discesa verso Amalfi, inoltre, è possibile bere un’ottima granita di limone presso Fore Porta, un bellissimo bar lungo il sentiero!

 

OLTRE AL TREKKING IN COSTIERA AMALFITANA POTREBBERO INTERESSARTI ….

Escursione Pompei!

Free tour Napoli!

Immersione Baia, Campi Flegrei!

Visita guidata Cristo Velato!

Napoli e la costiera!

 

INFORMAZIONI UTILI SUL TREKKING IN COSTIERA AMALFITANA

 

  • I trekking in costiera Amalfitana appena descritti sono affrontabili tutto l’anno. In caso di pioggia, o addirittura neve, sconsiglio sicuramente il sentiero degli Dei e il Monte Tre Calli.

 

  • Il Monte Tre Calli è sicuramente il trekking più difficile tra quelli descritti. Anche il sentiero degli Dei potrebbe essere in parte pericoloso, soprattutto per un fatto di vertigini. Gli altri quattro trekking li considero facili e adatti a tutti.

 

 

  • Bomerano e Furore possono essere un’ottima base per conoscere la costiera Amalfitana. L’agriturismo Sant’Alfonso (si mangia divinamente!) e il bed and breakfast Le Marelle sono due ottimi posti dove dormire e…rifocillarsi!

 

 

  • Nella stagione estiva questi trekking potrebbero diventare complicati a causa del caldo. In particolare, lungo il sentiero degli Dei l’ombra quasi non esiste. Ti consiglio di partire presto e portare con te almeno due litri d’acqua.

 

  • Prima di iniziare il tuo cammino trovi un bar dove prendere un caffè o mangiare qualcosa sia a Bomerano sia a Ravello.

 

  • Il mio trekking preferito della costiera Amalfitana è il sentiero degli Dei. Le viste dal castello Lauritano, però, sono le mie preferite in assoluto! In seconda posizione metto le viste dal Monte Tre Calli!

 

2

Andrea, un viaggiatore da lungo tempo con una grande passione per trekking, bici e diving! Su travelsbeer.com potrete trovare tutte le informazioni e gli itinerari di viaggio scritti da Andrea: cinque continenti e tante vette conquistate intorno al mondo!

post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.