Top
Marrakech e deserto : itinerario di cinque giorni in Marocco!

Marrakech e deserto : itinerario di cinque giorni in Marocco!

 

Dopo 9 anni a febbraio 2019 sono tornato in Marocco grazie ad un volo economico Roma – Marrakech. In questo caso l’itinerario è stato totalmente differente dalla prima volta, visto che nell’agosto 2010 avevo visitato Tangeri, Chefchaouen e Fes.

 

 Giorno 1 : Marrakech 

 

Mi sono incontrato con Cristina, Giuliano e Claudia all’aeroporto. Abbiamo passato la prima notte a Marrakech, dove abbiamo potuto apprezzare un fantastico tramonto a Place Jamaa el Fna: abbiamo inoltre fatto una breve passeggiata per la medina iniziando ad apprezzare il famoso cibo locale. Abbiamo dormito al Grapevine Hostel, che si trova in una posizione eccellente. Qui è possibile vedere un video del tramonto di Marrakech.

 

 

 Giorno 2 : da Marrakech a Merzouga 

 

Abbiamo noleggiato una macchina (100 euro per tre giorni, inclusa assicurazione) e Giuliano è stato il nostro autista di fiducia: un viaggio on the road da queste parti è veramente meraviglioso, con panorami eccellenti fino al passo Tizi Ntichka nelle Atlas. Nel pomeriggio abbiamo visitato la Kasbah Ait Ben Haddou, che fa parte delle meraviglie dell’Unesco: questa cittadina è diventata famosa anche come set cinematografico, come ad esempio Il Gladiatore. Da qui ci siamo diretti fino alle Todra Gorges, dove ci siamo fermati per una notte.

 

 

 Giorno 3 : Gorges de Todra e arrivo a Merzouga

 

In mattinata Cristina e Claudia sono andate a visitare l’oasi di Todra, mentre io e Giuliano siano andati a fare la prima ‘Via Ferrata’ marocchina. Il canyon di Todra è lungo 400 metri e alto 300: con la via Ferrata ne abbiamo scalati 200. Questa mattinata è stata veramente fantastica, e il ponte tibetano ha aggiunto parecchia adrenalina.

 

 

Dopo pranzo siamo partiti per Merzouga: abbiamo dormito al Bivouac Erg Znaigui, che si trova 12 km dopo la cittadina. Per 25 euro abbiamo cenato, dormito, fatto colazione e fatto una gita in cammello fino alle dune per ammirare il tramonto.

 

 

 Giorno 4 : da Merzouga a Marrakech via Dades

 

Mi sono svegliato presto per ammirare l’alba dalle dune: meravigliosa! Da Merzouga siamo tornati a Marrakech, passando però per il canyon di Dades. Questo canyon si trova 30 km dopo la cittadina di Boumalne Dades: il punto più bello si trova due km dopo Ait Ouaddane, dove infatti si ha una strada che si inerpica per dei tornanti che assomigliano al famoso Stelvio italiano.

 

 

 Giorno 5 : Marrakech

 

Ho trascorso da solo l’ultima giornata a Marrakech perchè i compagni di viaggio sono andati verso Fes: ho potuto apprezzare il Palazzo Bahia, il Museo della Fotografia (molto bello, e con un bellissimo terrazzo sulla città) e le concerie. Camminare a zonzo per la medina è decisamente affascinante, e una cena in Place Jamaa el Fna è stata la ciliegina sulla torta di questi cinque giorni!

 

 

 

 

INFORMAZIONI UTILI PER MARRAKECH E MERZOUGA

 

  • Prima cosa: questo viaggio mi è piaciuto molto di più rispetto al primo viaggio marocchino. Marrakech, il deserto di Merzouga e le gole hanno attirato decisamente di più la mia attenzione rispetto alle città imperiali. Devo ammettere che a Tangeri e Fes sono rimasto abbastanza colpito dal caos: forse i nove anni che sono intercorsi tra i due viaggi mi hanno permesso di accettare meglio queste situazioni. Del primo viaggio, però, ho ancora oggi un piacevolissimo ricordo di Chefchaouen, la città blu: non escludo di tornarci in futuro!

 

  • Ci sono parecchi tour che partono da Marrakech con destino Merzouga: il classico tour è di tre giorni e ricalca l’itinerario descritto sopra, al costo di circa 100 dollari. Sinceramente, preferisco l’opzione auto al 100%: leggendo le recensioni su internet ho notato che i tour si fermano spesso e volentieri in negozi ‘amici’, togliendo tempo alle meraviglie naturali.

 

  • Sono stato a febbraio 2019. Per raggiungere Merzouga bisogna superare un passo di 2000 metri che può essere interessato dalla neve: noi abbiamo avuto fortuna, ma bisogna assolutamente considerare le condizioni metereologiche.

 

  • C’è un altro deserto vicino Marrakech, chiamato Zagora: non l’ho visitato, ma a giudicare dalle recensioni Merzouga è il ‘vero’ deserto da visitare.

 

  • Per dormire posso tranquillamente consigliare il Grapevine Hostel e il Kasbah Red Castle Hostel a Marrakech (preferenza personale per il secondo) ed il Bivouac Erg Znaigu di Merzouga. Ottimo anche Les Jardins Des Gorges De Todgha: ci hanno aiutato per l’organizzazione della ferrata.

 

  • A proposito della ferrata delle gole del Todra. Come detto in precedenza, questa è la prima ferrata africana, ed è veramente molto bella. Il costo è irrisorio (circa 20 euro per 2 ore) e viene reputata ‘non difficile’. In realtà ammetto che il ponte tibetano mi ha messo decisamente in difficoltà! Al secondo 35 in questo video capite il perché!

 

  • D’inverno le temperature possono essere rigide, soprattutto di notte nel deserto! Serve coprirsi e portare i tipici vestiti adatti all’inverno italiano.

 

  • Questo tour è lungo 5 giorni, che è il minimo sindacale. Si può tranquillamente unire al viaggio del Marocco settentrionale ed in questo caso il tempo minimo consigliato è due settimane!

 

  • Ultima cosa: mangiare in Place Jamaa el Fna a Marrakech è una gran bella esperienza!

 

 

 

 

0

Non si può dire che amo viaggiare, sarebbe riduttivo, preferisco dire che la mia vita è viaggiare. Spero solo che quando finisco di visitare ogni angolo del nostro bellissimo pianeta Elon Musk e il suo SpaceX siano pronti a farmi esplorare anche altri pianeti :P

post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.